logo
Categoria: Altri sport
ciao-zio-franco-terracinese-verace-vissuto-nel-ricordo-di-carlo

Ciao Zio Franco, terracinese verace vissuto nel ricordo di Carlo

L'ultima volta che ci incontrammo nella beach arena "Carlo Guarnieri" mi raccontasti delle difficoltà galoppanti per l'incedere della vecchiaia, con la solità lucidità e quella franchezza unita al tuo chiodo fisso, il pensiero di sempre e per sempre. "Dobbiamo organizzare un memorial per Carlo, ho già parlato con il Terracina BS e con le altre squadre, cerchiamo di dare risalto a questa cosa per onorare mio figlio al meglio" - mi dicesti con voce ferma e decisa,  regalandomi  una foto sbiadita di Carlo custodita gelosamente nel portafoglio. 

Per  "Zio Franco", infatti,  il ricordo del figlio prematuramente scomparso era divenuto la missione degli ultimi  anni di vita, il lascito spirituale e umano da consegnare ai posteri. E proprio lui,  non mancava occasione per presenziare alle commemorazioni che i due grandi amori della vita del figlio, il Terracina calcio in cui "ricopriva" il ruolo di accanito e fedele tifoso in "Curva Mare " e il Terracina BS, di cui fu uno dei soci fondatori, organizzavano a margine delle manifestazioni sportive che le vedeva coinvolte. 

Pungente e schietto, arzillo e genuino. Fino alle fine follemente innamorato dello sport e della sua città.  Negli ultimi anni ha dovuto affrontare prima la scomparsa del figlio e pochi anni fa della moglie Marcella, non perdendo, però, mai la voglia di lottare. Nella zona del porto, dove viveva, era divenuto una vera e propria istituzione grazie alla sua "fanciullesca" vitalità e all'immancabile e commovente disponibilità.

La speranza, priva di retorica, è quella di vederlo finalmente affianco a  Carlo e Marcella. Unito nei suoi affetti più intimi ed animato da quella passione verace e sincera - ancor prima che per le squadre - per la  comunità e la città che rappresentavano.

CIAO ZIO FRANCO, CI MANCHERAI. 
Top