logo
Categoria: Beach soccer
l-intervista-olleia-e-la-voglia-di-rilancio-del-terracina-bs-rosa-ultra-competitiva-a-bellaria-per-portare-a-casa-il-titolo

L'intervista - Olleia e la voglia di rilancio del Terracina BS: "Rosa ultra-competitiva, a Bellaria per portare a casa il titolo"

Il campionato di beach soccer più anomalo di sempre è pronto a partire. Con sole quattro squadre ai nastri di partenza, la Serie Aon Femminile - griffata Lnd - vedrà le due squadre terracinesi in prima fila per la conquista del tricolore, con Lokrians e Napoli Beach Soccer in posizione leggermente arretrata. 

Dopo la cocente eliminazione dello scorso anno nella fase a gironi, il Terracina Beach Soccer Femminile ha puntato su Matteo Olleia per costruire la squadra che a partire da domani darà l'assalto allo Scudetto di categoria sulla spiaggia di Bellaria Igea Marina.

- Mister Olleia, un campionato con sole quattro squadre aumenta le probabilità di vittoria, ma riduce drasticamente il margine di errore a vostra disposizione. Cosa pensi di questo "nuovo" campionato di Serie A Femminile?

Innanzitutto lo definirei "torneo" piuttosto che "campionato". Delle otto squadre inizialmente interessate alla partecipazione, soltanto sei erano pronte a formalizzare l'iscrizione. La Federazione, però, ha preferito organizzare una Serie A con appena quattro squadre, cosa secondo me impensabile, se si pensa al tempo e al denaro che società come la nostra investono per partecipare a questa competizione. Credo che una buona soluzione possa essere quella di obbligare quelle sette/otto squadre storiche di Beach Soccer italiano a presentare anche una squadra femminile, regalando competitività e lustro non solo al campionato in sé, quanto all'intero movimento.

- La società si è mossa con largo anticipo sul mercato per regalarti una squadra molto competitiva: dove può arrivare il Terracina BS Femminile?

Considerato quanto fatto dalla società in sede di mercato, abbiamo il dovere di non porci limiti. Noi tecnici, insieme all'intero staff dirigenziale, abbiamo svolto un lavoro attento e scrupoloso per selezionare le nostri giocatrici, in primis in base alle loro caratteristiche umane, e, in seconda battuta, in relazione alle loro qualità tecniche. Durante gli allenamenti abbiamo svolto un grande lavoro sotto il punto di vista tattico, senza tralasciare però allenamenti esclusivamente tecnici. Personalmente, mi posso dichiarare soddisfatto e spero di poter concludere quest'avventura nel migliore dei modi.

- La giocatrice o le giocatrici che ti hanno impressionato di più.

Vorrei iniziare citando la nostra brasiliana  Adriele da Silva, la quale ha delle qualità tecniche assolutamente fuori dal comune. Per il resto, non posso lamentarmi di nulla: ho i tre portieri più forti al mondo, un leader difensivo come Andrea Miron e un gruppo di ragazze italiane che non hanno rivali per quanto riguarda la forza di volontà.

- Lady Terracina, Lokrians e Napoli: quale squadra temi maggiormente per la corsa al titolo?

Lokrians e Lady Terracina partono, insieme alla nostra squadra, con i favori del pronostico. Siamo tre squadre molto attrezzate e sono sicuro che daremo vita a partite giocate sul filo dell'equilibrio, che saranno decise dagli episodi. Non conosco moltissimo il Napoli Beach Soccer, ma so che hanno a disposizione numerosi giocatrici di futsal e, per questo motivo, mi aspetto una squadra molto preparata tatticamente.
Top