logo
Categoria: Calcio a 5
serie-c1-real-terracina-atl-anziolavinio-le-pagelle-dei-biancocelesti-vagner-fa-e-disfa-ancora-decisivo-di-biase

Serie C1 - Real Terracina - Atl. Anziolavinio, le pagelle dei biancocelesti: Vagner fa e disfa, ancora decisivo Di Biase

Il pareggio contro l'Atletico Anziolavinio complica la corsa al secondo posto per il Real Terracina, costretto a vincere sabato prossimo a Spinaceto e sperare in un passo falso proprio degli anziati nell'ultima giornata o nel recupero contro la Vigor Perconti.

LE PAGELLE

Di Fabbio 6 
Qualche buon intervento e diverse uscite puntuali e sicure. Sul secondo gol ospite non legge bene la traiettoria dello strano tiro di De Marco, ma si riscatta nella ripresa con un bel colpo di reni per dire di no al tiro deviato di Mastroianni.
Del Duca 6,5 Non soffre in fase difensiva, affidandosi ai suoi muscoli e alla sua generosità. Non si limita esclusivamente alla copertura, infilando il gol della speranza biancoceleste. Mezzo punto in meno per il tiro libero fallito in chiusura di primo tempo.
Frainetti 6,5 
L'intero peso dell'attacco del Real Terracina grava sulle sue spalle. Risulta, come sempre, decisivo e mette la sua griffe sulla gara siglando il gol del 3-3. Spreca nel finale la palla della possibile vittoria biancoceleste. 
Vagner 6 Molto attento in difesa, stranamente impreciso davanti la porta avversaria. Il suo voto è la media aritmetica tra il 7 che meriterebbe per la sua partita difensiva e il 5 per la sua gara offensiva. 
Pecchia 5,5 Svolge il compitino senza la solita qualità e brillantezza. Lascia pochi segni della sua presenza in campo. 
Di Biase 7 La sua prestazione è fatta di strappi, recuperi e incursioni pericolose. Fondamentale in ogni zona del campo.

Pariselli s.v.

Heredia s.v.
Minchella n.e.
Zannella n.e.
Marigliani n.e.
Di Vezza n.e.

All. Olleia M. 6,5 (squalificato) La squadra gioca alla pari anche contro l'Atletico Anziolavinio. La sua assenza - insieme a quelle di Minchella e Simone Olleia - lo spinge ad affidarsi costantemente al quartetto senior, relegando in panchina - forse in maniera eccessiva - Heredia e gli altri under per (quasi) tutta la gara.
Top